sabato 5 marzo 2022

Violazioni contrattuali

 Questa è la comunicazione ( a piè di pagina) che Europolice, ha inviato al lavoratore, il quale a mezzo del Sindacato UNAL, aveva richiesto il pagamento dei permessi dell'anno 2021, non fruiti, inviando una regolare messa in mora che indicava l'importo al lordo delle trattenute.

Preciso che il lavoratore aveva più volte inviato email e telefonate, ma queste sue azione, venivano secondo le norme della "buona" educazione, sistematicamente ignorate dall'amministrazione della società.
Mentre dopo circa 10 minuti aver ricevuto la mia diffida a pagare i permessi non fruiti, l'Amministratrice "si degnava" di scendere dal suo piedistallo, e di telefonare al lavoratore, azione scorretta nei confronti del Segretario dell'Unal che era stato lui a scrivere, e quindi lui andava al limite contattato, ma ormai sappiamo che costei cosi è abituata ad agire, e quanto sta nel torto preferisce avere il fattore psicologico che secondo lei è dalla sua parte, contattando il lavoratore, il quale in questo caso specifico gli ha ribadito che i permessi gli andavano pagato secondo i conteggi che il Sindacato UNAL gli aveva inviato, al che ha risposto che in casa sua non comanda l'Unal, ma che lei può fare e decidere che vuole. Forse non ha capito che in casa "sua" comanda......forse lei e non il sindacato, il quale ha il compito Istituzionale di far rispettare le regole che questa gente è convinta di poterle eludere come e quando vogliono.
Infatti nonostante il lavoratore abbia confermato al telefono di attenersi a quanto gli aveva scritto il Sindacato, hanno inviato un messaggio al lavoratore che da domani 5/3/2022 come da intesa telefonica lo potete leggere sotto.
Purtroppo la vergogna per certe persone non esiste, questa comunicazione che contiene solo cose non vere, e dovrebbero saperlo che in base all'art. 82 del c.c.n.l.i permessi non fruiti al 31 dicembre vanno pagati come il c.c.n.l. comanda con le dovute maggiorazioni.
In conclusione i permessi non dovevano e non potevano essere concessi, d'imperio, hanno commesso una violenza psicologica al lavoratore imponendogli di non lavorare contro la sua volontà, altro che "intesa telefonica".
Poi codesta società nell'occasione che un lavoratore chiedesse 2 giorni consecutivi di permesso, ha sempre risposto che non li potevano concedere, e adesso come mai ne ha concessi al nostro iscritto ben SETTE di giorni permessi.
Quindi hanno creato un precedente, e pertanto prego a tutti i lavoratori di EUROPOLICE di fare richiesta di permesso retribuito nel numero di giorni a voi occorrenti.
Tutto quanto sopra rappresentato, verrà esposto all'Ispettorato del Lavoro. ed al ns Legale
Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo "Comunicazione 4 marzo 2022, 12:42 Da: info@europolicesa.it DETTAGLI Buongiorno, come d'intesa telefonica, Le comunichiamo che a partire da domani, 05/03/2022, la S.V. usufruirà di n.7 giorni di permessi non fruiti dell'anno 2021. L'amministrazione E STITUTO VIGILANZA PRIVATA EUROPOLICE_sr Direzione e Sede operativa: Via Europa, 72 84085 Castel San Giorgio (SA) Tel +39 081 5162408 Fax +39 081 5161082 Punto operativo: via Cifali 29 Catania www.europolice.it pec; europolicesa@legpec.it Aiutaci a salvaguardare il pianeta blu: non stampare questa e-mail se non strettamente necessario."
Mi piace
Commenta
Condividi

giovedì 13 maggio 2021

UNAL: AVVISO PER LA COMPILAZIONE DEL 730 GRATUITO (PRECOMPILATO)

Sindacato UNAL

Per chi deve fare la dichiarazione del 730 e vuole risparmiare

può procedere con il 730 precompilato.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate:

dal 10 maggio puoi visualizzare la tua dichiarazione precompilata e il relativo foglio riepilogativo;

dal 19 maggio puoi accettarla, modificarla e inviarla.

Se sei in possesso dello SPID allora puoi cliccare direttamente il seguente LINK: CLICCA QUI:

Se invece hai solo il PIN per il sito dell’INPS puoi cliccare il seguente link

https://dichiarazioneprecompilata.agenziaentrate.gov.it/PrecomWeb/ 

Dopo aver cliccato sul link ti basterà seguire le varie tappe, non è complicato,

nella maggior parte dei casi ti basterà solo verificare che i dati inseriti siano corretti

per poi procedere all’invio, in caso contrario, puoi fare le modifiche necessarie ed inviarla.

sabato 8 maggio 2021

Guardie giurate assassine? No, vittime armate dallo stress

Lo dichiara Francesco Pellegrino, Segretario Nazionale dell’Unal, il sindacato che rappresenta le guardie giurate.


Di Giusy Staro  LAPRESSE -7 Maggio 2021 

LEGGI L'INTERVISTA AL SEGRETARIO NAZIONALE DELL'UNAL>>>Guardie giurate assassine? No, vittime armate dallo stress

lunedì 29 marzo 2021

Le guardie dell'Aquila da tre mesi senza stipendio

Quando L'UNAL faceva gli scioperi per questi motivi, i lavoratori anziché scioperare, si cancellavano da noi accettando le promesse del datore di lavoro e adesso stanno ancora così.


venerdì 26 marzo 2021

Riguardo la busta paga

La postilla in calce alla busta paga, tipo quella che appone la COSMOPOL SPA di Avellino.

Francesco Pellegrino Unal Sindacato 

È una forzatura perché il lavoratore può transigere solo con il 411 cpc e assistito dal sindacato o da un professionista di fiducia. Questa firma serve solo a far credere al dipendente che ha accettato e non può fare più nulla. Rende naturalmente difficile la prova da parte del lavoratore la dimostrazione di quanto ha fatto di più perché loro potrebbero non presentare i fogli presenza e dire che la busta paga è esatto per come confermato dallo stesso lavoratore. Ma se il dipendente ha le prove e riesce a dimostrare di avere fatto più ore o meno riposi e ferie quella dicitura finale non serve a nulla. Tenete conto che oggi le buste paga non vanno neanche firmate più perché i lavoratori vengono pagati con bonifico.
UNAL Sindacato Guardie giurate.

venerdì 12 marzo 2021

Le guardie giurate sui treni ed altri mezzi pubblici, ecco come devono portare le armi.

 Il Sindacato UNAL fà chiarezza sull’argomento, in quanto tanti tuttologi inesperti in materia dicono su questo di tutto e di più.

Per l’art. 33 del DPR 753/1980:”Fermo restando quanto stabilito dalle vigenti leggi in materia di detenzione di armi nonché di tutela dell’ordine democratico e della sicurezza pubblica, è vietato portare con sé sui treni e nei veicoli armi da fuoco cariche e non smontate. Le munizioni di dotazione devono essere tenute negli appositi contenitori e accuratamente custodite.
Il divieto di cui al comma precedente non è applicabile agli agenti della forza pubblica nonché agli addetti alla sorveglianza in ambito ferroviario.”
Questa disposizione è stata recepita dai regolamenti di Trenitalia ed altre aziende di trasporto pubblico come l’ATAC.
In sostanza significa che una guardia giurata che finisca il lavoro avrà sempre il porto d’armi ma – come un qualsiasi privato cittadino con porto d’armi ma – a differenza dei carabinieri ad esempio – se per tornare a casa deve prendere il treno dovrà smontare la propria arma e portare a parte le cartucce.

lunedì 21 dicembre 2020

Sciopero generale della vigilanza privata e degli addetti ai servizi fiduciari per la giornata del 24 dicembre 2020

 

SCIOPERO GENERALE DELLA VIGILANZA PRIVATA E DEGLI ADDETTI AI SERVIZI FIDUCIARI PROCLAMATO DA FILCAMS CGIL – FISASCAT CISL E UILTUCS  PER L’INTERA GIORNATA DEL 24 DICEMBRE PER TUTTI I TURNI DI LAVORO

(così come riportato sul sito della Commissione di garanzia sugli scioperi https://www.cgsse.it/calendario-scioperi/dettaglio-sciopero/276731 ) che lo sciopero generale ha la durata di 24 ore con inizio alle ore 00,00 del 24 dicembre 2020 per terminare a conclusione nello stesso giorno 24 dicembre 2020, alle ore 24,00.

Questa doverosa precisazione da parte del Sindacato Unal che ha aderito allo sciopero generale, è dovuta al fatto che in rete girano dei volantini, su carta intestata e non firmata, quindi privi di autenticità dei Sindacati che hanno proclamato il suddetto sciopero generale che danno informazioni ERRATE ai lavoratori sugli orari in cui si può effettuare lo sciopero.  

Noi per non far si che i lavoratori si venissero a trovare in difetto nei confronti delle Società di vigilanza, abbiamo contattato la Commissione di Garanzia sugli Scioperi, la quale ha confermato in nostro pensiero che lo sciopero generale  inizia come sopra indicato.

Per semplificare: Inizia alle ore 24,00 della notte del 23 Dicembre dove inizia il giorno 24 Dicembre.

 Lo sciopero terminera' alle ore 24:00 della notte del 24 Dicembre dopo 24 ore di sciopero.

Non come è stato indicato sui volantini qui sopra menzionati che i lavoratori si potevano astenere dal lavoro per sciopero fino alle ore 06,00 del 25 dicembre, data che non rientra nella proclamazione dello sciopero.

Chi avesse necessità di ulteriori chiarimenti può contattare i responsabili di zona dell’UNAL

Cordiali saluti e buon sciopero.